Torrente Noce No Kill – Zona DK

Torrente Noce No Kill – Zona DK

Il torrente Noce zona DK è una zona esclusivamente NoKill e aperta solo alle esche artificiali: Spinning e Mosca. E’ consentito l’uso di 2 ami purchè siano privi di ardiglione. Questa per me è stata una delle prime novità in quanto pensavo ci fosse l’obbligo dell’amo singolo come nelle maggior parte dei tratti NoKill.

Il torrente Noce può essere suddiviso in tre grandi tratti, che sono poi quelli dati in concessione a tre associazioni differenti: Associazione Pescatori Val di Non, Associazione Sportiva Pescatori Solandri e l’Associazione Pescatori Dilettanti Trentini. Il tratto DK è in concessione proprio a quest’ultima associazione, che ne regolamenta l’esercizio e ne cura la salvaguardia.

Questo fantastico tratto di torrente Noce è situato nella Piana Rotaliana, terra incontrastata del vino Teroldego. E’un tratto di facile accessibilità e dal fascino incredibile. L’apertura di questo tratto coincide con la prima domenica di marzo e solitamente chiude a fine settembre, anche se nella scorsa stagione tramite un permesso specifico era possibile pescarci anche per tutto il mese di ottobre. E’ presente un’ottima quantità di pesce e soprattutto di qualità. In una delle mie ultime uscite ci sono andato con l’intento di stanare qualche bella trota marmorata  e qualcosa si è visto. In una mattina ho portato a guadino una bella marmorata e un ibrido poco più piccolo.

Molto presenti anche le trote fario, alcune autoctone e altre immesse già da adulte in seguito a dei ripopolamenti. Se volete affrontare questo tratto a Spinning vi consiglio di portarvi dietro artificiali di medie dimensioni senza esagerare. Le buche profonde non sono molte, prevalgono le lunghe lame con alghe sul fondo, specialmente l’estate. 

 

E’ un tratto che si presta molto bene alla pesca con il cucchiaino e piccoli minnow, salendo notevolmente di dimensione nelle buche più profonde. Quindi ricapitolando è un tratto che oltre alla pesca a mosca si presta molto bene allo spinning medio-leggero. Sconsiglio vivamente di andarci ad ultralight perchè è facile imbattersi in esemplari di 60 cm o più e anche se voi siete pescatori eccellenti, visto che vige l’obbligo del rilascio, è inutile fare 30 minuti di combattimento e rilasciare poi un pesce stremato con sicuramente gravi danni.

Come arrivarci:

Autostrada: A22 del Brennero uscita Mezzocorona/S.Michele all’Adige
Strada Statale: SS 43 da S. Michele all’Adige direzione Mezzolombardo

Il torrente Noce divide il paese di Mezzolombardo da quello di Mezzocorona e se non volete perdere minuti preziosi per cercare il tratto in questione, che si trova a nord dei due abitati, vi consiglio di impostare come meta di destinazione sul vostro navigatore l’Agritur Maso Oliva.

Alla sua sinistra inizia il tratto DK, quindi potete lasciare la macchina lì e risalire a piedi il torrente oppure (scelta consigliata) posteggiare la macchina poco più avanti in una delle piazzole che si trovano a lato della strada. Vi troverete nella sponda di destra che è anche quella di più facile accesso e più comoda per poter pescare. Nelle immediate vicinanze l’unico punto di ristoro è proprio l’Agritur Maso Oliva (si mangia e si beve bene), quindi se decideste di voler pranzare o cenare lì vi consiglio di prenotare.