Lago di Santa Giustina – Val di Non

Lago di Santa Giustina – Val di Non

Il lago di Santa Giustina è un bacino artificiale situato nella parte centrale della Val di Non. Il suo affluente principale è il torrente Noce che scende dalla Val di Sole. Oltre al torrente Noce, ci sono moltissimi altri piccoli torrenti che alimentano questo bacino.  Il lago di Santa Giustina è il bacino artificiale più grande del Trentino, si estende per una lunghezza di 8 Km e una larghezza di massimo 1 Km.

Dal punto di vista della pesca, il lago è in concessione all’associazione pescatori Val di Non che ne regolamenta l’esercizio. E’ presente una grande varietà di specie ittiche insidiabili con diverse tecniche di pesca.


A causa dell’utilizzo della diga per azionare le turbine della centrale elettrica di Taio, a valle, il bacino ha parecchie variazioni di livello. Questo comporta inevitabilmente a una continua metamorfosi del lago che tende comunque a stabilizzarsi con l’arrivo dell’estate. Tutto ciò ha ovviamente ripercussioni anche sull’attività pescatoria, sia per quanto riguarda l’attività dei pesci che l’accesso alle sponde del lago. Il punto di accesso più facile e intuitivo è sicuramente dalla località “Plaze” di Dermulo. Per raggiungerla, una volta arrivati a Dermulo, bisogna svoltare a destra e prendere la direzione per Fondo/Bolzano, proseguendo per circa 1 km sulla strada principale fino a trovare alla nostra sinistra un cartello che indica la “località Plaze”. Si svolta a sinistra e si scende lungo la nuova strada che porta al lago di Santa Giustina. Si lascia l’auto prima della stanga e si prosegue a piedi fino ad arrivare in riva al lago.

Raggiunto il lago abbiamo l’imbarazzo della scelta su dove pescare, la sponda è lunga e possiamo decidere di spostarci in tutta la sua lunghezza, specialmente se si decide di pescare a spinning o a mosca. A destra abbiamo un’insenatura dove sfocia il torrente S.Romedio e in primavera/autunno si può vedere l’antico ponte romano in ottimo stato che congiunge le due sponde. 

Questo itinerario è ottimo anche per chi vuole fare una gita con la propria famiglia senza rinunciare alla pesca. Vista la facilità con cui si raggiunge è infatti una località ambita da famiglie e coppie che vogliono passare del tempo all’area aperta. 

Durante l’estate è possibile che nelle ore centrali della giornata risulti difficile pescare, visto che la gente che va a prendere il sole sulle sponde non rinuncia a fare il bagno. Quindi potete scegliere di cambiare zona e cercare di accedervi da altri paesi come Banco o Revò: le strade sono un po’ meno intuitive ma comunque segnalate e di facile accesso.

Possiamo dire che la pesca al lago di Santa Giustina è tanto semplice quanto difficile. Pur essendoci numerose semine di trote iridee, in alcune giornate il lago sembra essere un lago fantasma, privo di pesci. La continua variazione di livello ha sicuramente un peso importante ma non penso sia l’unica motivazione. Personalmente in questo lago amo insidiare il Persico Reale a spinning. E’ una pesca che nei mesi più caldi dà grandissime soddisfazioni anche da riva.

Quest’anno ho acquistato un Kayak e quindi cercherò di raccontarvi il lago nei minimi dettagli, il lago di Santa Giustina vanta infatti numerosi canyon di una bellezza unica! Restate sintonizzati e iscrivetevi alla newsletter per non perdervi le novità 😉