5 cose indispensabili per pescare

5 cose indispensabili per pescare

Provate a chiedere ai vostri amici pescatori quali siano le cose indispensabili per pescare e vedete cosa vi risponderanno.
Parleranno di attrezzature, di tecnicismi, di abbigliamenti all’avanguardia, ma siete proprio sicuri che siano queste le cose indispensabili nella pesca? 

Sono molti a chiedersi cosa serva per poter pescare ma sono pochi quelli che riescono a darsi una risposta esaustiva.

Personalmente ho le idee molto chiare e quindi ho deciso di raccogliere in questo articolo le cose per me realmente indispensabili.

5 cose indispensabili per pescare

 

LA PASSIONE

La passione è la forza motrice di ogni attività, ma nella pesca lo è ancora di più. Questo è dato dal fatto che si tratta di un’attività non convenzionale, i media ne parlano poco, gli amici appassionati saranno veramente pochi e nessuno alimenterà al posto vostro quel fuoco che deve bruciare per svolgere al meglio questo sport. Non è un’attività “comoda”: chi pensa che la pesca sia andare al lago, lanciare l’esca e aspettare che il pesce abbocchi mentre si prende il sole, sbaglia!
La pesca è sacrificio, è studio ed è dedizione. Molte volte bisogna saltare giù dal letto mentre i vostri amici tornano a casa da una festa e se non avete la giusta passione per andare avanti è facile perdersi e accantonare questo hobby.

LA TESTA

Nella pesca, come nella vita, ci vuole testa. Sì, lo so che tutti ne hanno una sopra le spalle ma non tutti la sanno usare adeguatamente.
Praticando questo fantastico hobby non si ha a che fare solo con noi stessi ma bisogna rapportarsi con la natura che, a differenza dell’uomo, difficilmente perdona.
Basta un passo falso per farsi male e basta un niente per rovinare un posto che non tornerà mai più come prima.
Chi vive la pesca come la vivo io, sa bene che mentre si pesca si entra in un’altra dimensione, ma non bisogna scordarsi di tenere accesa quella spia che ci segnala e amplifica i pericoli.
Bisogna far uscire il lato primitivo che la società di oggi ci reprime.

IL RISPETTO PER LA NATURA

Non sei un pescatore se non rispetti la natura! 
Mettetevelo bene in testa, un pescatore nutre sempre un senso di piccolezza rispetto a Madre Natura, ne coglie le bellezze che offre ma sempre portandole grande rispetto.
La saccenza dell’uomo lo porta a pensare di essere migliore rispetto a qualsiasi altro essere vivente, ad avere il controllo su tutto, persino sulla natura.
Questo avviene però solo dalla sua comoda città. Appena viene catapultato nella natura, l’uomo scopre la sua piccolezza che lo porta inevitabilmente a rivedere le proprie idee.
Quelli che “pescano” e non rispettano la natura sono solo dei delinquenti nel vero senso della parola, per questo bisogna insistere nel portare avanti a spada tratta certi valori. Non bisogna in nessun modo far sì che si accosti il nome di “pescatore” a questi esseri indegni!

LA VOGLIA

Se c’è una cosa che ho imparato a mie spese nella mia piccola carriera da pescatore è che la voglia è un qualcosa di imprescindibile. 
Mai andare e pesca controvoglia!
I fattori negativi di fare un’uscita quando non si ha tanta voglia sono molteplici: pescherete male, perderete quantità industriali di artificiali e correte il rischio di scalfire quella passione che magari vi accompagna da quando siete bambini.
E’ vero che nella pesca conta molto la costanza ma il consiglio che sento di darvi anche se sarò ripetitivo è: non andate a pesca se avete poca voglia!

L’ATTREZZATURA

Infine, anche per importanza, c’è l’attrezzatura. La metto per ultima perchè è strettamente necessaria se si vuole pescare, ma trova il tempo che trova.
Mi spiego meglio: se mi seguite abitualmente, saprete il mio punto di vista su questo argomento. Considero l’attrezzatura solo un mezzo che mi consente di praticare la mia passione. Per capire meglio mio più punto di vista vi consiglio di leggere il mio recente articolo sul pescare con attrezzatura economica e se invece volete un’ infarinatura generale sull’attrezzatura per la pesca a spinning vi consiglio di leggere la pagina del Vademecum Del Trotaiolo relativa all’attrezzatura!

IN CONCLUSIONE..

Come vedete le cose indispensabili per pescare non sono le canne da pesca più costose, gli ultimi modelli di artificiali o l’abbigliamento più figo del momento.
La pesca è fatta di semplicità e spesso la si rende complicata per niente. Mi ricordo che quando iniziai ad avvicinarmi alla pesca a spinning non sapevo veramente da dove partire, termini sconosciuti, regole sui tipi di recuperi e una miriade di artificiali. Ora posso dirvi che tutte queste nozioni DOVETE impararle e prima di uscire a pescare DIMENTICARLE! Ho passato giorni cercando sui forum l’esca perfetta e il recupero perfetto, ma l’unica cosa che ho imparato è che bisogna uscire e pescare! 😉
Una volta che avete queste 5 cose potete tranquillamente pescare senza farvi troppe paranoie, l’esperienza e la costanza vi premieranno!

In culo alle trote Spinners 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *